Incontro del Club del 3 Novembre 2014

Club dell’Innovazione – sede Altroconsumo

“Quando qualcuno dice: questo lo so fare anch’io, vuol dire che lo sa rifare altrimenti lo avrebbe già fatto prima” – Bruno Munari

Report della giornata

L’incontro è stato uno dei più frequentati e meglio riusciti della storia dell’associazione Club dell’Innovazione.
Merito dei relatori che hanno portato contenuti eccellenti, della location, la sede di Altroconsumo con una sala ampia, luminosa e funzionale e un’accoglienza degna della prima associazione di consumatori, e del networking che si è creato tra i partecipanti, molti che si sono conosciuti per la prima volta in questa occasione e che hanno scoperto di avere più di un argomento e interesse in comune.

Programma:
Franca Braga, Angela Purpura, Luisa Crisigiovanni – Benvenuto, Attività e Progetti di Altroconsumo
Massimo Giordani – Il futuro del lavoro: trend e opportunità
Mirco Paoletto – Il progetto Mimprendo
Fabrizio Bellavista – Introduzione ad Expo 2015
Francesco Ardito – Il progetto Last Minute Sotto Casa
Antonio De Bellis – Il Piacere di Innovare

Call Center Altroconsumo

Franca Braga ci ha introdotto Altroconsumo che con i suoi 377mila soci è l’associazione di consumatori leader in Italia. I dipendenti sono 220, la maggior parte dei quali dedicati al call center completamente gestito internamente nella sede di Milano e che assicura un servizio puntuale e personalizzato soprattutto dal punto di vista giuridico alle centinaia di soci che chiamano ogni giorno. L’Associazione è cambiata molto negli ultimi anni perchè ha lavorato su innovazione, sviluppo delle competenze digitali, customer experience, e ciò ne ha permesso la trasformazione da gruppo editoriale che produceva informazione ad azienda di servizi avanzati per soci e non.
Angela Purpura, responsabile delle risorse umane, ha focalizzato l’attenzione sull’innovazione, partita con un progetto di formazione interna per i manager che sono stati sensibilizzati al tema con strumenti dedicati che hanno permesso loro anche di creare contenuti aggiuntivi condivisi poi tramite la intranet aziendale. L’evoluzione del progetto ha permesso:

  • la creazione di occasioni di confronto con l’esterno per ricevere idee nuove e contatti qualificati;
  • la strutturazione di creativity workshop estesi a tutti i dipendenti che in gruppi di 50 hanno prima assistito alla presentazione di uno speaker di un’altra azienda e poi, tramite facilitatori, hanno lavorato per tradurre gli stimoli in suggerimenti di business;
  • la realizzazione di un tool di condivisione delle idee di tutti i collaboratori in una modalità social in cui gruppi di lavoro pubblicano idee in fase primordiale e raccolgono feedback e sponsorship;
  • lo sviluppo di un’ipotesi di estensione del test delle idee ai consumatori, in un ottica di co-creation.

Luisa Crisigiovanni ha presentato il portale Check Up Diritti, finanziato dal ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da Altroconsumo, che ha l’obiettivo di fornire informazione e assistenza ai consumatori per esercitare i diritti fondamentali, e ha fatto il punto sulle iniziative di comunicazione che l’associazione sta organizzando in occasione di Expo 2015, tra cui, una guida ai reclami in italiano e inglese, cartoline per la valutazione delle sistemazioni alberghiere e, il 25 Settembre 2015, un evento su come fare la scelta più semplice e sostenibile.

Club Innovazione - Massimo Giordani
Massimo Giordani

Massimo Giordani con un intervento dettagliato e ricco di esempi ha delineato il futuro del mercato del lavoro. E’ un tema che ho già affrontato su questo blog a Giugno in occasione del convegno di Gianfranco Soldera. Massimo ha indicato le cause di una rivoluzione già in atto nella de-gerarchizzazione e disintermediazione che portano all’accorciamento della filiera di contatto tra azienda e consumatore. Tipico esempio è lo sviluppo delle vendite on-line che sta già favorendo l’eliminazione di agenti e distributori. Se si unisce la delocalizzazione, la produzione in luoghi in cui la manodopera costa meno, è facile intuire che alcuni lavori scompariranno e certi paesi subiranno conseguenze più pesanti di altri. I tanti casi presentati da Massimo hanno riguardato:

  • lo sviluppo della robotica, sempre più arricchita di sensori che permettono alle macchine di riconoscere situazioni e apprendere autonomamente;
  • la fabbricazione autonoma degli oggetti con la stampa 3D che riguarda anche il potenziamento della creatività in settori insospettabili come quello della moda;
  • la co-generazione dell’energia;
  • la criptoeconomia e la diffusione dei bitcoin;
  • la didattica open source e altamente qualificante dei Mooc

Massimo ha concluso l’intervento indicando forti opportunità lavorative nella costruzione delle App, nel settore del turismo e nel mondo della comunicazione digitale.

Club Innovazione - Mirco Paoletto
Mirco Paoletto

Mirco Paoletto ha illustrato il progetto Mimprendo, un’originale iniziativa che mette in relazione imprenditori e studenti universitari al termine del loro percorso di studi. Mimprendo è una operazione win-win in cui a trarre giovamento sono gli imprenditori, che decidono di accogliere nelle loro aziende studenti ad alto potenziale a cui affidano la realizzazione di progetti o idee che rischiano di rimanere nel cassetto perché non c’è in azienda il capitale umano capace di portarli a compimento, e gli stessi ragazzi, che fanno un’esperienza unica capace di qualificare il loro percorso di studi se non addirittura di far trovare loro una posizione nella stessa azienda ospitante.
Il progetto, che si articola in una competizione tra team di lavoro, è attualmente alla sua sesta edizione (di cui una nazionale), ha coinvolto 16 atenei e permesso la realizzazione di 96 progetti innovativi. E’ prevista l’edizione di una iniziativa al di fuori dei confini nazionali e di un’altra con il format di un campus in cui gli imprenditori vivono a contatto con gli studenti.

Club Innovazione - Fabrizio Bellavista
Fabrizio Bellavista

Fabrizio Bellavista ha mostrato quello che Expo 2015, l’evento che catalizzerà l’attenzione mondiale su Milano e sull’Italia il prossimo anno, ha in serbo per noi. Tra i tanti contenuti forniti dalla presentazione di Fabrizio quelli che più mi hanno colpito sono:

  • l’attenzione al tema dell’alimentazione vista anche in chiave di Denutrizione (1 miliardo di persone con questo problema), Sovralimentazione (2 miliardi di persone) e Spreco Alimentare (1 miliardo e 300 milioni di tonnellate annue); tra le iniziative di sensibilizzazione vi è quella di un cospicuo numero di grandi chef che cucineranno le eccedenze alimentari di Expo per giovani e bisognosi;
  • la focalizzazione sull’innovazione tecnologica: Expo ne mostrerà lo stato dell’arte e come questa influenzerà le nostre vite. Sperimenteremo il lancio dei pagamenti con il mobile, ammireremo un video screen di 75 metri nel padiglione di Dubai, assisteremo a trattori robotizzati che “areranno” due volte al giorno il prato che crescerà sul tetto del padiglione New Holland che diventerà così un display naturale di contenuti di giorno in giorno diversi;
  • l’evoluzione del mondo dei trasporti. Per via della nuova linea ferroviaria ad alta velocità, Torino sarà la città “più vicina” al luogo dell’esposizione: si impiegherà un minuto in meno a raggiungere la fiera rispetto al centro di Milano.
Club Innovazione - Francesco Ardito
Francesco Ardito

Francesco Ardito è uno “startupper seriale”  che ho avuto il piacere di conoscere nell’ambito del Club e che incarna per me il mito dell’ innovatore vero, l’imprenditore che ha un’idea vincente e senza tanti fronzoli la realizza e la porta al successo. Nel corso della sua carriera ha realizzato tanti progetti e nell’ambito degli incontri del Club ne abbiamo tenuto uno a battesimo tempo fa.
La sua ultima avventura si chiama Last Minute Sotto Casa ed è pienamente in linea con la tematica dello spreco alimentare che qualificherà Expo 2015. LMSC è in un sistema che mette in contatto l’esercente di un negozio alimentare che al termine della sua giornata lavorativa si ritrova con merce deperibile (pane, dolci, verdure, pesce, …) invenduta che è costretto a buttare e il consumatore finale che può essere interessato ad acquistare queste rimanenze ad un prezzo interessante. Il fulcro del sistema è una App per smartphone a cui si iscrivono i negozianti che possono pubblicare le loro offerte dell’ultimo minuto, e i consumatori che ricevono una notifica push delle offerte disponibili attorno alla loro zona di residenza. Il progetto è partito ad inizio 2014 e conta già 10mila consumatori e centinaia di aziende iscritte in tutta Italia. L’idea è bella e semplice, l’App estremamente funzionale e l’entusiasmo di Francesco e dei suoi collaboratori assolutamente travolgente.

Club Innovazione - Antonio De Bellis
Antonio De Bellis

Nel mio intervento ho presentato un progetto di formazione sulla creatività e l’innovazione. Sono partito dalle definizione di base dei concetti, ho illustrato i dati di alcuni studi che portano ad identificare gli elementi chiave che stimolano o compromettono l’uso della creatività nel proprio quotidiano e ho spiegato come usare le nostre risorse interne per migliorare l’approccio alla soluzione dei problemi e alla generazione delle idee. In particolare ho focalizzato l’attenzione sui seguenti aspetti:

  • sforzarsi di immaginare sviluppi o possibili evoluzioni delle situazioni;
  • rompere la routine in lavori che richiedono concentrazione;
  • vincere la paura di sbagliare;
  • aprirsi ad esperienze totalmente nuove;
  • essere pronti a cambiare prospettive e punti di vista.
Condividi:

Un pensiero su “Incontro del Club del 3 Novembre 2014”

  1. Antonio, il mio commento è semplicemente un ringraziamento nei tuoi confronti per quello che stai facendo da tempo per sostenere l’innovazione e la condivisione, abbinato ai miei più sinceri complimenti per la dedizione, costanza, perseveranza che contraddistinguono tutti i tuoi progetti! Sei una persona assolutamente degna di ammirazione!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*