Archivi categoria: Letture

Selfie Ninja e Newsjacking: il marketing innovativo ai tempi dei social media

Sto seguendo con molto interesse la campagna elettorale dei due sfidanti alla prossime elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Non era mai successo prima d’ora che entrambi i candidati fossero così poco amati dal pubblico e valutati, chi per un verso chi per l’altro, alquanto inaffidabili. I rispettivi uffici marketing e pr stanno facendo un lavoro grandioso per spingere la porta degli armadi così traboccanti di scheletri e tamponare le loro uscite poco felici. Continua la lettura di Selfie Ninja e Newsjacking: il marketing innovativo ai tempi dei social media

Condividi:

Lo sblocco dell’Iphone di Seattle è per l’FBI un problema di fissità funzionale

In psicologia si definisce fissità funzionale quel fenomeno in cui chi cerca di risolvere un problema ha difficoltà ad attribuire e riconoscere altri tipi di relazione tra gli oggetti del problema.

Per spiegare in modo pratico di cosa si tratta solitamente si fa ricorso al questito della candela, dei fiammiferi e della scatola di puntine da disegno. 
Come si fa ad attaccare la candela al muro in modo che la cera sciolta non goccioli per terra?
Continua la lettura di Lo sblocco dell’Iphone di Seattle è per l’FBI un problema di fissità funzionale

Condividi:

L’influenza di cronotipo e insonnia sulla creatività

In un precedente post avevo esaminato l’influenza del cronotipo (la capacità di essere più attivi la mattina presto o la sera) sulla personalità. Evidenziavo che i cronotipi serali, coloro cioè che tendono a rimanere alzati fino a notte fonda e svegliarsi tardi, tendono ad essere più creativi rispetto ai loro colleghi mattinieri.
Qui di seguito desidero approfondire questo aspetto alla luce anche di un nuovo studio che esamina la relazione tra disturbi del sonno e creatività.
Continua la lettura di L’influenza di cronotipo e insonnia sulla creatività

Condividi:

La Negoziazione assistita dalle Emozioni

In una recente pubblicazione di Alison Wood Brooks ho avuto l’opportunità di approfondire il ruolo che giocano le emozioni nella negoziazione.
Una serie di studi scientifici evidenziano che il mancato controllo di ansia, ira, frustrazione, … ha effetti negativi e sfavorevoli nella trattativa.
Le ricerche si spingono a quantificare le performance non ottimali anche in termini economici: i negoziatori ansiosi, ad esempio, concludono accordi meno attrattivi mediamente del 12% sul piano finanziario rispetto ai loro colleghi neutri sotto questo parametro.
Esaminiamo di seguito com’è possibile far in modo che la negoziazione sia assistita dalle emozioni e non un suo ostaggio. Continua la lettura di La Negoziazione assistita dalle Emozioni

Condividi:

La Cucina del Futuro

Cucina Ikea - Tavolo InterattivoHo molto apprezzato il progetto Ikea Concept Kitchen 2025 realizzato assieme a Ideo  e ad un gruppo di 54 studenti universitari su quella che potrà essere la cucina del futuro da qui a 10 anni.
Le domande a cui il team ha voluto dare risposte sono state: come saranno i comportamenti che ruoteranno attorno al cibo nel 2025? Pensando che le risorse mondiali sono limitate e non dureranno per sempre, che saremo in tanti con meno spazio, che ci saranno meno bambini e pù anziani, che la tecnologia sarà sempre più sviluppata e saremo sempre più interconnessi?
E quindi, cosa accadrà se le persone desiderano usare la cucina per cucinare, mangiare ma anche giocare e lavorare?
Per le premesse e i risultati questo lavoro un po’ mi ha ricordato WOW il progetto di innovazione che in Wella Italia ho avuto l’opportunità di seguire quasi venti anni fa. Gli aspetti comuni qualificanti di Concept Kitchen e WOW, delle loro innovazioni e visioni del futuro e in genere di un serio lavoro sull’innovazione, sono: Continua la lettura di La Cucina del Futuro

Condividi:

L’obsoleto e la sua nemesi

FirechatSui giornali di oggi mi hanno colpito due notizie che apparentemente non hanno relazione tra loro.
La prima è quella sul decreto legge che in Turchia impone ai ragazzi un codice di abbigliamento e condotta molto restrittivo. Informazione questa che segue di qualche mese le forti limitazioni all’accesso di internet e dei social media attuate dallo stesso regime.
La seconda è quella che ci informa del boom di utilizzo di una applicazione per comunicare tra telefoni cellulari senza l’uso di internet, utile in caso di rivolta.

Le considerazioni che mi sono venute in mente sono: Continua la lettura di L’obsoleto e la sua nemesi

Condividi: